Il Museo Archeologico

Il palazzo in cui ha sede la Fondazione costituisce una importante testimonianza di architettura residenziale della fine del XIX secolo; è costituito da due piani: al piano terra ha sede il museo archeologico e l'archivio pre-unitario mentre al primo piano vi è l'archivio post-unitario e la pinacoteca Ninive, inaugurata nel giugno 2005 e contenente quaranta dipinti realizzati dall'artista bitontino Nicola Tullo.

 

Il museo archeologico è stato inaugurato il 31 marzo 2000 con la mostra permanente dal titolo 'Gli antichi Peucezi a Bitonto. Documenti ed immagini dalla necropoli di Via Traiana'.

 

Suddiviso in quattro sezioni, espone corredi funerari rinvenuti a Bitonto e databili fra il VI e il III sec. a.C.


Si tratta di oggetti relativi alla pratica del simposio (crateri, anfore, piatti, ecc.), di elementi appartenenti alla vita dell'atleta e del guerriero (cinturone, elmo, lancia, ecc.) e alla sfera femminile (collane, fibule, pesi da telaio, ecc.).

 

Nel maggio 2004 è stata inaugurata la V sezione del museo, risultato delle ricerche effettuate negli ultimi anni nelle necropoli di Ruvo e Bitonto.

 

 

Bando per la selezione di  924 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella regione Puglia

 

Scadenza ore 14.00 del 26 giugno 2017, seleziona n. 6 volontari, per il progetto “Bonum Totum”, di cui un posto riservato a ragazze/i con bassa scolarità.

 

Approfondisci